Laboratorio

Pizza e Bolla
SIMONE CIPRIANI
CHEF DI ESSENZIALE E GAMBERO ROSSO CHANEL

Simone Cipriani classe 85.
Ha iniziato a lavorare in cucina all’età di 16 anni mentre frequentava l’istituto alberghiero. Dopo varie esperienze in ristoranti di ogni tipologia, dalla trattoria allo stellato
in diverse parti d’Italia e all’estero nel 2016 ha aperto il suo ristorante “Essenziale” caratterizzato da una cucina fine dining e un servizio casual.  Nel 2018 ha aperto FAC-Fast and Casual, un format di ristorante veloce che ha come contenuti tradizione italiana e street food con contaminazioni dal mondo.  Simone fa delle “semplicità creativa” il suo motto, ama viaggiare e scoprire nuovi sapori per darne di nuovi alla cucina del suo Paese, collabora con i nonni, ricettando ricette tradizionali al fine di salvaguardarne il futuro.

La tradizione è innovazione per Cipriani, è proprio dalle basi di cucina tradizionale che partono i suoi piatti, per evolversi o meno in base a un processo creativo che vede protagonista tutta la sua brigata. Dal 2017 Simone è volto di Gambero Rosso Channel con i programmi “Cambio Menù” e “Giorno di Chiusura”.

Riccardo Margheri
E’ oramai una ventina d’anni che sono con il bicchiere in mano, per i motivi più diversi, tra i quali per fortuna non manca mai il piacere personale. Ogni calice mi pone una domanda, e anche se non riesco a rispondere di certo imparo qualcosa.

Cerco di raccontarlo nelle sedi più disparate, insegnando ai corsi sommelier Fisar, conducendo escursioni enoturistiche, nelle master classes che ho l’onore di tenere per il Consorzio del Chianti Classico; per tacere delle mie riflessioni abbastanza logorroiche che infestano le pagine web e cartacee, come quelle della Guida Vini Buoni d’Italia per la quale sono co-responsabile per la Toscana. Amo il Sangiovese, Il Riesling della Mosella, il Porto, ma non perdo occasioni per accostarmi a tutto ciò che viene dall’altrove enoico.

Vivo da solo e a casa non bevo vino, poiché per me esso è condivisione: per fortuna, infatti, mangio spesso fuori, in compagnia.”

RICCARDO MARGHERI
Sommelier